Calabritto-Laceno: la strada dov’è?

Il Quotidiano del Sud

Chiusa da 4 anni: il caso approda in Consiglio Comunale a Calabritto.


La strada intercomunale Calabritto – Laceno, chiusa al traffico da oltre quattro anni a causa dei movimenti franosi avvenuti in località Piano Migliato, è finita al centro dell’ultimo consiglio comunale avuto luogo lo scorso 18 dicembre a Calabritto.

I consiglieri comunali Luisa Severino e Vincenzo Fungaroli hanno, infatti, messo in campo un’interrogazione consiliare per riaprire il caso dell’arteria interrotta nel 2014. Nel documento presentato dai due consiglieri si chiede, nello specifico, chiarimenti sui lavori appaltati dal Comune di Calabritto nel 2017, voliti alla rimozione della frana e al ripristino della viabilità. Interventi che – si legge nell’interrogazione – “sono fermi da mesi a causa delle riscontrate difformità tra i lavori affidati ed autorizzati e quelli concretamente eseguiti dall’impresa appaltatrice”.

Severino e Fungaroli chiedono “ se ci siano pendenze giurisdizionali sul caso e quali iniziative si intendono assumere per una migliore tutela delle ragioni dell’Ente; inoltre la quantificazione dei danni subiti ed un Consiglio comunale ad hoc. La problematica appare sempre più avvertita dalla popolazione e si stima che i danni subiti finora dal Comune siano notevolissimi”.

Il sindaco Centanni, proprio durante l’ultimo Consiglio Comunale ha immediatamente replicato, affermando che “l’Ente calabrittano sta facendo di tutto per aprire la strada e per verificare le responsabilità del caso. Il Comune farà la sua parte per tutelarsi. All’interrogazione sarà comunque data adeguata risposta”.

Il Quotidiano del Sud


IL VIDEO DEL 2015

(Meetup “Amici di Beppe Grillo” Bagnoli Irpino)

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=680818475352047&id=632362750197620

 

Commenti

Ti invitiamo a reastare in tema, essere costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Palazzo Tenta 39 si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.