Tra innovazione e conservazione, la nuova sfida web di PT39

La presentazione (di Mimmo Nigro)

Il sito web di Palazzo Tenta 39 cambia nuovamente look. È la terza versione in poco più di 10 anni di attività. Il restyling del portale è di buon livello, gradevole l’impatto visivo, professionale la grafica, moderna l’intera struttura, peraltro similare a quella adottata dai principali network di informazione provinciale e nazionale. Molto intuitiva la navigazione. La piattaforma tecnica di riferimento si conferma la WordPress, così come le macro categorie prescelte restano pressocchè le stesse di quelle già adottate nella precedente versione.

In questi ultimi mesi eravamo assai dibattuti ed incerti sul da farsi. Avevamo una emergenza da affrontare ed una speranza da coltivare. Il sito web dell’associazione aveva oramai otto anni di vita, corrispondente a un’era glaciale nel campo informatico, ed il sovraccarico di dati stava procurando non pochi problemi di gestione. In più alcuni tentativi di hackeraggio ne avevano in parte compromessa anche la sicurezza. Il nuovo sito web del Circolo (www.pt39.it) ci ha consentito rapidamente di superare queste criticità, di stare al passo con i tempi e di guardare con maggiore fiducia alle tante sfide che ancora ci attendono.

Oltre alla necessità di cambiare, per le ragioni sopra indicate, avevamo però anche un desiderio, ovvero la speranza di non disperdere quanto fatto finora, di poter preservare – a beneficio di tutti – quell’enorme patrimonio documentale che il sito storico del Circolo ha saputo regalarci in tutti questi anni di attività e che rappresenta un interessante spaccato di vita quotidiana, la testimonianza di 10 anni di storia di una comunità e di un territorio. Ed è per questa ragione che abbiamo deciso di non abbandonare il vecchio dominio (www.palazzotenta39.it), che continuerà a farci compagnia e ad essere a disposizione di tutti, cliccabile e visitabile come ARCHIVIO STORICO dell’associazione.

È doveroso, in ultimo, un sentito e sincero ringraziamento, per l’eccellente lavoro svolto, a Emanuele Spagnoli. Una persona “speciale” che abbiamo avuto modo di conoscere meglio ed apprezzare in tutti questi anni di militanza nel Circolo. Un insegnante precario con l’hobby dell’informatica. Un giovane ragazzo, solare, gentile, educato e dotato di grande sensibilità. Sempre professionale e pronto a soddisfare, fino allo sfinimento, ogni nostro capriccio, ogni nostra richiesta. Davvero una gran bella persona, alla quale auguriamo di cuore tutto il bene possibile ed un futuro migliore rispetto a questo grigio ed incerto presente.

Buona navigazione a tutti.

Mimmo Nigro (Amministratore del sito web PT39)

________________

La descrizione del sito:

Andiamo ad analizzare nel dettaglio il nuovo layout. In alto ed in evidenza il logo del Circolo Palazzo Tenta 39. Subito sotto una sezione a scorrimento che ci rivela le notizie flash (news tickers). Grande risalto grafico, in termini di immagini e titoli, viene dato alle pubblicazioni più recenti (le ultime 5), che possiamo definire post/articoli “In Primo Piano“. A seguire due blocchi, da tre colonne ciascuno, a rappresentare le macro aree più importanti: “News Bagnoli”, “Articoli” e “Avvisi e Notizie” nel primo; “Iniziative”, “Rubrica Meteo” e “Dal Web” nel  secondo. Scorrendo il blog troviamo 4 sub categorie (all’interno dell’area “Articoli”): “L’Opinione”, “L’Angolo della Poesia”,  “Sport” e “Documenti Storici”. Si tratta comunque di aree, sezioni e categorie, quelle prescelte, che potranno in futuro subire modificate e/o aggiornamenti.

A scorrimento poi i banner dei sostenitori/sponsor dell’associazione Palazzo Tenta 39. In fondo alla home page i “Video Segnalati”, che sono quelli rivenienti dalla playlist di PT39 su YouTube, l’archivio del giornale “Fuori dalla Rete“, con le edizioni pubblicate, i “Sondaggi” (quando attivati), i “Post più Popolari” e gli “Annunci Funebri”.

Il motore di ricerca è unico (a differenza del vecchio sito che ne presentava due, uno per gli articoli pubblicati ed un altro per i file in pdf) : si trova in alto a destra sulla home page. Le ricerche possono avvenire per categorie o per parola-frase chiave.

I link per seguirci  sui principali social (facebook, twitter, instagram e youtube) sono disponibili sia in alto a destra, sopra il logo dell’associazione, che in basso a tutto, sempre sulla home page.

Molto più semplice ed efficace l’interattività con gli utenti. E’ possibile commentare le notizie e gli articoli senza più la necessità di doversi registrare al sito.  Come meglio precisato nelle “note tecniche” che seguiranno con il servizio Disqus è facilissimo registrarsi grazie ai social log-in di Facebook, Google o Twitter. Rimane comunque il FILTRO da parte dell’ amministratore.

Cambia anche la società di rilevazione statistica dei contatti e delle pagine visualizzate: si passa da Shinistat a Histats.

Le  principali novità tecniche:

  1. sito responsive e cioè che si adatta a tutti i dispositivi in base alla grandezza del display (Il design responsivo, o responsive web design, indica una tecnica di web design per la realizzazione di siti in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari, web tv), riducendo al minimo la necessità dell’utente di ridimensionare e scorrere i contenuti. Il design responsivo è un importante elemento dell’accessibilità, la quale tiene conto inoltre di numerosi altri fattori, incentrati non solo sui dispositivi ma anche sulle caratteristiche dell’utente (quali: capacità cognitive, vista, difficoltà fisiche, e così via).)
  1. impaginazione migliorata con separazione delle notizie che adesso utilizzano dei colori personalizzati per le categorie e i link
  2. possibilità di guardare direttamente dalla home del sito una playlist dei filmati caricati su youtube
  1. possibilità di partecipare alle discussioni utilizzando il noto servizio Disqus (Nelle prime piattaforme di commenti per blog la facilità con cui gli utenti potevano postare la propria opinione era limitata dalla lunghezza del processo di registrazione, e la gestione dei commenti era talmente confusa che spesso le conversazioni venivano abbandonate senza controllare se qualcuno aveva risposto ai contenuti. Come abbiamo detto, Disqus è un tool che consente di migliorare l’esperienza di comunicazione rispetto alla vecchia piattaforma per commenti. Al contempo, connette siti web e opinionisti appartenenti a una community di circa 700 milioni d’interlocutori. Con Disqus è facilissimo registrarsi grazie ai social log-in di Facebook, Google o Twitter e generare dei commenti social trasportando le discussioni direttamente sui social media grazie al tasto “Condividi”.
Commenti

Ti invitiamo a reastare in tema, essere costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Palazzo Tenta 39 si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.