Il pianto dei poeti

La poesia di Simona Delli Bovi

SIMONA DELLI BOVI è una poetessa ignota, per il momento, che sicuramente ha davanti a sé un avvenire di sicuro successo. Una poetessa alle prime sfide, dicevo, che, astraendo dagli impegni professionali e materni (è diventata mamma solo da qualche mese) che le derivano dalla conduzione della più famosa pasticceria irpina (Le Bistro di Montella) e dagli impegni inderogabili del delicato compito di madre, riesce a coltivare il suo trasporto per la poesia con sincerità d’ispirazione e, soprattutto, con intensità passionale. A loro, ai poeti tutti, son dedicati i versi che seguono. Gustateveli, e lasciatevi cullare dalla lirica e dagli abbaglianti flashes dell’anima che, come nella fotografia, colgono l’attimo per fissare una determinata posa che, subito dopo, sarebbe del tutto diversa.

Antonio Cella


IL PIANTO DEI POETI

***

Il pianto dei poeti,

son fiocchi di neve

all’alba del Santo Natale

che, danzando leggeri,

scendono dai loro occhi.

*

È il dolce canto delle allodole,

prima che spicchino il volo,

per godersi, felici,

il vellutato cielo.

*

Il pianto dei poeti,

è la bellezza del salice piangente

immerso nel deserto del Sahara;

il dolce scorrere del ruscello

 tra le sfarzose rocce del mistero.

*

Il pianto dei poeti,

son le bianche nuvole che

risplendono sui beati monti.

*

Il mio pianto,

è l’arcobaleno che splende

dopo il pianto degli Dei.

***

SImona Delli Bovi

 

Potrebbe piacerti anche

La poesia del prof. Ferdinando Rogata

Padroni del mondo

La poesia del prof. Ferdinando Rogata

L’imbroglio

Commenti

Ti invitiamo a reastare in tema, essere costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Palazzo Tenta 39 si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.