Lettera aperta al Sindaco, Prof. Antonio Melfi, e ai Consiglieri comunali di Tricarico

di Paolo Saggese

Illustre Sindaco, Illustri Consiglieri,

abbiamo seguito con grande attenzione la vicenda dell’intitolazione della Biblioteca comunale di Tricarico alla poetessa Laura Battista. Abbiamo anche scritto nei giorni scorsi una “Lettera aperta ai Tricaricesi e ai Lucani” per invitarli a riflettere sulla persistenza della memoria di Rocco Scotellaro (nella foto) e per riaprire la discussione circa l’intitolazione della Biblioteca al poeta-sindaco della “libertà contadina”.

La Biblioteca comunale di Tricarico, come testimoniato da una targa, da un sito internet e soprattutto da una delibera di Consiglio comunale del 23 aprile 1971, era intitolata a Rocco Scotellaro. Proprio tali ragioni – pur considerando la volontà e la sovranità del Consiglio comunale – avrebbero dovuto sconsigliare una nuova intitolazione, votata dai rappresentanti della maggioranza consiliare con la sola eccezione di Antonella Primavera, che si è astenuta, e che ha visto il voto contrario dei quattro Consiglieri di minoranza.

Il vero rischio di una tale delibera è che l’Amministrazione comunale di Tricarico possa essere accusata di aver tradito la memoria di Rocco Scotellaro.

L’altro rischio, non meno grave, è di coinvolgere, senza volerlo, la figura di Rocco Scotellaro in una querelle paesana, che potrebbe non solo danneggiare la memoria del poeta, ma anche screditare l’immagine di Tricarico agli occhi dell’opinione pubblica nazionale e internazionale.

Un terzo rischio consiste nel creare una disaffezione di tanti studiosi e uomini comuni nei confronti di Tricarico (vero “paese dell’anima” per molti meridionali e amanti della poesia) così da danneggiare persino l’economia locale legata al turismo culturale e gastronomico, che potrebbe invece accrescersi proprio in occasione dei festeggiamenti in onore di Matera Capitale europea della Cultura.

Inoltre, le piccole comunità del Sud, già afflitte da tanti problemi sociali ed economici, non hanno bisogno di ulteriori ragioni per dividersi al loro interno. Sappiamo, infatti, che è in atto anche una petizione che ha raccolto in pochi giorni moltissime firme e con cui si richiede il ripristino della precedente denominazione.

Pertanto, illustre Sindaco, illustri Consiglieri comunali, avendo apprezzato la telefonata ricevuta e l’invito a partecipare ad un Convegno dedicato a Rocco, ne approfittiamo da un lato per ringraziarVi, dall’altro per ribadire la nostra convinzione che sia necessario ripristinare il vecchio nome della Biblioteca.

Siamo sempre a disposizione per un confronto e per un omaggio a Rocco, ma solo in occasione di un tributo duraturo e significativo al poeta come l’intitolazione di un ente importante quale è la Biblioteca civica.

Cordialmente

Paolo Saggese

Direttore scientifico del Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud

Giuseppe Iuliano

Presidente del Centro di Documentazione sulla Poesia del Sud

Rita Imbimbo

Graziella Di Grezia

Università della Terza Età

Gianni Festa

Direttore del “Quotidiano del Sud” – edizione IRPINIA

Anna Dello Buono

Presidente

Associazione “Ginestra”

Carmen Moscariello

Presidente Associazione culturale “Tulliola”

e del Premio Internazionale “Tulliola – Renato Filippelli”

(Formia)

(da Fuori dalla Rete, Dicembre 2018, anno XII, n. 6)

Commenti

Ti invitiamo a reastare in tema, essere costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Palazzo Tenta 39 si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.