Padroni del mondo

La poesia del prof. Ferdinando Rogata

Padroni del mondo

***

Padroni del mondo

che avete tutto

e disponete di tutto.

Nulla io voglio sapere

del vostro denaro che avete accumulato,

né di quanto ne avrete fra un mese,

niente io voglio sapere delle vostre gioie.

Non voglio sapere delle vostre guerre,

di quante ne vincerete

o ne avete vinto,

di quanti nemici avete ucciso,

né del pianto degli innocenti.

Non voglio sapere dove vivete,

né dove sarete sepolti,

e che i vostri figli vivano felici

o disperati non mi importa.

Vi auguro di conquistare

tutte le ricchezze del mondo,

ma, nel contempo,

di non essere amati.

Solo temuti, questo si,

solo temuti

e sempre coperti di sputi.

Prof. Ferdinando Rogata (tratto dalla raccolta “Essere soli”)

(da Fuori dalla Rete, Dicembre 2019, anno XIII, n. 5)

Potrebbe piacerti anche
Commenti

Ti invitiamo a reastare in tema, essere costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Palazzo Tenta 39 si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.