Per lei

di Ferdinando Rogata

Per lei

*****

A pensarlo che poi

te ne andavi

ti avrei comprato

un castello

con fili d’oro al cancello

e pettirossi in giardino

per darti il buon giorno

al mattino.

*

Mi par di sentire

gli strilli

di quando,

correndo nell’orto,

ti spaventavano i grilli.

*

A saperlo

che poi te ne andavi

ti avrei donato uno scialle

fatto di lievi farfalle,

un cavalluccio fatato

con una briglia

di perle.

*

A saperlo che poi te ne andavi

Ti avrei donato il mio cuore

Per raccontarti ogni giorno

Mille storie d’amore.

 ***

Ferdinando Rogata

(Tratto dalla raccolta di poesie “Essere soli”)

(da Fuori dalla Rete, Maggio 2021, anno XV, n. 2)

Potrebbe piacerti anche
Commenti

Ti invitiamo a reastare in tema, essere costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Palazzo Tenta 39 si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.